Numero verde per automobilisti e assicuratori: 800 97 83 20 | Numero per le carrozzerie: 02 305 636 00 | info@soluzionecarrozzeria.com

Numero verde per automobilisti e assicuratori
800 97 83 20
Numero per le carrozzerie
02 305 636 00
info@soluzionecarrozzeria.com

Guidare scalzi, con infradito o in ciabatte: si può fare?
Guidare scalzi, con infradito o in ciabatte: si può fare?

Vacanze al mare? Vi sarete domandati se è effettivamente possibile guidare scalzi, con le infradito o in ciabatte senza incorrere in sanzioni. Quante volte, magari anche per fare un piccolo tragitto, avremmo voluto mantenere un abbigliamento comodo. Tuttavia è meglio essere informati sull’argomento.

Il tipico abbigliamento da spiaggia non è adatto per la guida: le ciabatte, ad esempio, possono causare la perdita di sensibilità dei pedali e possono inoltre incastrarsi impedendo di reagire a un imprevisto. Tuttavia, nella maggior parte dei Paesi europei non esiste un divieto esplicito al fatto di guidare in ciabatte.

Guidare scalzi, con infradito o in ciabatte: cosa dice la legge?

Come dicevamo, non esiste una norma che vieta la guida con le ciabatte o a piedi nudi, ma se facciamo riferimento a quanto riporta la Polizia Stradale in una nota: “Non esiste più alcun divieto dal 1993 circa l’uso di calzature di tipo aperto (ciabatte, zoccoli, infradito) durante la guida di un veicolo né è vietato guidare a piedi nudi. Il conducente deve autodisciplinarsi nella scelta dell’abbigliamento e degli accessori al fine di garantire un’efficace azione di guida con i piedi (accelerazione, frenata, uso della frizione)”. Non si corre quindi il rischio di prendere la multa se si guida con le ciabatte, a piedi nudi o con i tacchi a spillo.

E per quanto riguarda l’assicurazione auto?

Se per il Codice della strada non si è in torto, per l’assicurazione può essere differente. In caso di incidente il verbale potrebbe riportare l’inadeguatezza dell’abbigliamento, facendo nascere delle conseguenze. L’articolo 141 infatti ricorda che il conducente deve essere in grado di compiere tutte le manovre necessarie in condizioni di sicurezza, compreso l’arresto del veicolo, “specialmente l’arresto tempestivo del veicolo entro i limiti del suo campo di visibilità e dinanzi a qualsiasi ostacolo prevedibile”. In questo caso l’automobilista potrebbe dover pagare i danni e le spese mediche di tasca sua.

In conclusione la cosa migliore da fare è sempre avere a disposizione delle calzature comode e chiuse, in modo da poter guidare in sicurezza.

Altri News

SoluzioneCarrozzeria